Teatro Per Casa
Teatro Per Casa
Make like a Tree, Concert IO, ovvero come sopravvivere all'epoca del narcisismo Murgia Annunziata detta Nancy Opinioni di un uomo comune La vita non basta Reinis Jaunais, Concert Davide Di Rosolini, Concert Modern Family 1.0 Lampedusa è uno spiffero!!! Discorso sul Mito Phillip Bracken, Concert Telemomò Primi passi sulla luna Un'ora di niente Con le tue labbra senza dirlo Post partum Don Chisciotte in Sicilia Manzoni senza filtro 46 tentativi di lettera a mio figlio Il piccolo guitto La Nasca Mamma, Piccole tragedie minimali Bestie rare Fra la terra e il mare, Concert Love is in the hair Ragazza seria conoscerebbe uomo solo max 70enne Il mio occhio destro ha un aspetto sinistro Bim Bum Bang! Pepe Lui e Leila Arsura d'amuri Groppi d'amore nella scuraglia Diario di provincia Il ritratto della salute
Aggiungi ai preferitiVai alle recensioniOspita lo spettacolo

Il piccolo guitto

di e con Massimiliano Aceti

Durata 70 minuti

Massimiliano è un bambino di sette anni, silenzioso e timido. Scopre per caso di avere un grande dono: riesce a imitare con molta facilità gli adulti che lo circondano...

Share on Facebook

Monologo

Grazie a questa capacità vince le sue paure e trova un posto nel micromondo dei bambini: si cuce addosso il ruolo del “guitto”.
Si immedesimerà a tal punto con questo ruolo da non riuscire più a capire dove finisca “Massimiliano” e dove cominci il “guitto”. La voglia di suscitare le risate dei compagni di scuola lo porterà a essere sempre più lontano dal bimbo introverso che era, ma con molta sofferenza.
Si troverà ad affrontare le avventure e i temi che lo porteranno all'adolescenza:
- la scoperta della morte
- il primo amore
- il divorzio
- l’invidia
- il sesso
- ecc.

Con l’incredibile ingenuità e genuinità del bambino, il piccolo Massimiliano è il protagonista di questo racconto.
La vita di un bimbo, dai sette ai dodici anni, segnata dalla leggerezza e dalla tragedia di essere, agli occhi del mondo, solo un guitto.

prevnext
prevnext

Dal 2013 al 2016 lavora come attore sotto la direzione di Gabriele Lavia negli spettacoli: " I giorni del buio" di G. Lavia, "I pilastri della società" di H. Ibsen, "Sei personaggi in cerca d'autore" di L. Pirandello, "Il sogno di un uomo ridicolo" di F. Dostoevskij,"Vita di Galileo" di B. Brecht, "Elettra" di Sofocle.
Nel 2016 debutta a teatro con il suo monologo "Il Piccolo Guitto", finalista al Premio Scenario 2015 E' autore del testo "Fumo", vincitore della "Residenza rifugio d'Artista" e di "Quinta armata" 

Il piccolo guitto

Un attore, spazio scenico almeno 2x2 metri, una sedia, un tavolo resisente sul quale poter salire, se non disponibile comunicarlo all'attore.

Controlla se lo spettacolo
è compatibile con la tua casa

Ospita questo spettacolo

Approfondisci

Scrivi la tua recensione

Accedi o Registrati

Voto allo spettacolo

Recensioni dello spettacolo

21/11/2018
Mauro Leuce

La biografia di ognuno di noi è un 'età dell'oro dalla quale imparare. ..

Visto a: L'Appartamento

Il: 10 Giu, 2018

Lo spettacolo è un' odissea che il bravo interprete Massimiliano Aceti, da mattatore accompagna il pubblico con leggerezza e spessore a godere di un'utile rappresentazione...

Voto:

Saluto alla casa: Casa ospitale e confortevole

31/05/2018
Luisa Arezzo

Si ascolta, si ride, ci si immedesima

Visto a: Teatro Ignazio

Il: 13 Ott, 2017

Il piccolo guitto è uno spettacolo piacevolissimo: si ascolta, si ride, ci si immedesima. Massimiliano Aceti tiene molto bene il palco, cattura l'attenzione e non ti lascia andare. È adatto a ogni tipo di pubblico e da tutti apprezzato (noi andavamo dai 14 ai 70 anni!) . Davvero consigliato per serate con pubblico eterogeneo e anche per feste (soprattutto adolescenti in poi).

Voto:

07/12/2017
Francesca Schioppo

Un Guitto poliedrico

Visto a: Casa di Vera

Il: 26 Nov, 2017

Lo spettacolo di Massimiliano è stato un energizzante! Divertente senza mai perdere il ritmo. Una porta sul tempo, gli archetipi dell'adolescenza rimessi in movimento e discussione dal rumoroso e poliedrico Guitto. Complimenti, molto bello!

Voto:

Saluto alla casa: Un ambiente intimo e caloroso, Adina e suo marito sono stati di un'accoglienza calda, allegra e festosa. Una bellissima atmosfera si è respirata per tutto lo spettacolo.

Mostra altre recensioni