Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più guarda la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. X

Teatro Per Casa
Teatro Per Casa
Murgia Modern Family 1.0 Make like a Tree, Concert Davide Di Rosolini, Concert Phillip Bracken, Concert Livia Pepe Ragazza seria conoscerebbe uomo solo max 70enne Lui e Leila Diario di provincia La Nasca Telemomò Don Chisciotte in Sicilia Fra la terra e il mare, Concert Con le tue labbra senza dirlo Love is in the hair Bim Bum Bang! Mamma, Piccole tragedie minimali 46 tentativi di lettera a mio figlio La vita non basta Discorso sul Mito Primi passi sulla luna Il ritratto della salute Il piccolo guitto Lampedusa è uno spiffero!!! Bestie rare Opinioni di un uomo comune Post partum Groppi d'amore nella scuraglia
Aggiungi ai preferitiVai alle recensioniOspita lo spettacolo

Mamma, Piccole tragedie minimali

di Annibale Ruccello. Regia Roberto Bonaventura. Con Gianluca Cesale

Durata 60 minuti

Quattro donne diverse, di nome Maria, e un attore, da solo, a interpretarle

Share on Facebook

L'autore e lo spettacolo

Ferdinando, Le cinque rose di Jennifer sono i titoli più noti di un autore italiano di culto, Annibale Ruccello, scomparso nel 1986, a soli trent’anni, in un incidente stradale, che spezzò quella che già era una grande carriera di drammaturgo. Il Castello di Sancio Panza propone l’ultimo testo dell’artista campano: Mamma, piccole tragedie minimali, quattro brevi atti unici di Ruccello, interpretati da Gianluca Cesale, con la regia di Roberto Bonaventura.
La lingua parlata dai personaggi di Ruccello, spesso appartenenti alle classi che vivono ai margini sociali, ha un fascino particolare, animato dalla schiettezza del dialetto e dalla parodia dell’italiano televisivo degli anni '80 e racconta piccole tragedie del quotidiano, squallide realtà vissute senza la capacità di scegliere, capire e cambiare. Al centro di tutto è il sentimento della madre che, in un crescendo di follia, assume caratteri inquietanti e violenti in un contesto di apparente comicità che scivola nel grottesco. Quattro donne diverse, di nome Maria, e un attore, da solo, a interpretarle.
I quattro atti unici rappresentano uno dei vertici dell’opera drammatica di Ruccello, rappresentante di quella generazione del “nuovo teatro napoletano” che ha aspirato ardentemente alla creazione di una scrittura scenica, fortemente legata alla realtà, ma al tempo stesso capace di rivelare l’aspetto umoristico e ironico anche all’interno di situazioni tragiche.

prevnext
prevnext

GIANLUCA CESALE
Attore di teatro, cinema e televisione. Dopo gli esordi nel cabaret tra Napoli e lo Zelig di Milano, si diploma in recitazione a Roma presso la scuola Professione Cinema diretta da Giulio Scarpati. Tra i suoi insegnanti: Alessandro D’Alatri, Gino Ventriglia, Maurizio Sciarra, Alejandra Manini. Dal 2004 al 2007 realizza diversi spettacoli teatrali con la regia di Giovanni Boncoddo tra cui: il monologo storico-drammatico Sua Maestà Siciliana (Taormina Arte 2005) e Babele (Taormina Arte 2007) di Dario Tomasello. Per la televisione partecipa nel 2007 ai film Il Generale Dalla Chiesa (Canale 5), regia di Giorgio Capitani, La Vita Rubata (Rai Uno), regia di Graziano Diana ed Il Commissario Laurenti (ARD-Germania), regia di Hannu Salonen. Dal 2008 è attore della compagnia Scimone e Sframeli negli spettacoli La Festa, Il Cortile, La Busta, Pali, Giù. Nel 2010 vince con la compagnia Scimone e Sframeli il Premio UBU nuovo testo italiano di ricerca drammaturgica del 2009 per lo spettacolo Pali di Spiro Scimone. È attualmente in scena anche con il monologo Mamma-Piccole tragedie minimali di Annibale Ruccello per la regia di Roberto Bonaventura.

Mamma, Piccole tragedie minimali

Un solo attore. 2x2 metri di profondità per la scena e delle normali casse da computer

Controlla se lo spettacolo
è compatibile con la tua casa

Ospita questo spettacolo

Scrivi la tua recensione

Accedi o Registrati

Voto allo spettacolo

Recensioni dello spettacolo

27/06/2015

Mi sono sbellicata dalle risate

Visto a: Casa Elia

Il: 27 Giu, 2015

L'attore è stato bravissimo. Sono morta dalle risate e non so quanto vino ho fatto cadere a terra per via dei raptus di risata che ho avuto. Complimenti, iniziativa spettacolare! Elvira Longo

Voto:

Saluto alla casa: Livio e Mary sono spettacolari e come sempre riescono a sorprenderci con effetti speciali. Il fatto di aver fatto lo spettacolo sotto il portico è stata secondo me una scelta azzeccatissima. Bellissimo, da rifare sicuramente!

27/06/2015

La forza dirompente della scrittura di Ruccello nella rilevante interpretazione di Gianluca Cesale

Visto a: Casa Elia

Il: 27 Giu, 2015

‘Mamma‘ è una raccolta di microdrammi che lascia lo spettatore incredulo e attonito, per la violenza con cui si manifesta partendo da episodi di apparente quotidianità, che nascondono in sè il terrore del disagio domestico. .... Continua a leggere qui: http://www.noteverticali.it/visioni/2015/06/teatroxcasa-le-tragedie-minimali-di-ruccello-interpretate-da-gianluca-cesale/ Luigi Caputo

Voto:

Saluto alla casa: Ottima accoglienza, grazie!

06/03/2015
Eleonora Schena

Prima volta che non si dimentica

Visto a: LA CASA IN CENTRO

Il: 6 Mar, 2015

Bravissimo e fantasioso

Voto:

Saluto alla casa: Trattasi di mio figlio. Ospitalità eccezionale!

Mostra altre recensioni