Teatro Per Casa
Teatro Per CasaVai alla disponibilità degli spettacoli
Lampedusa è uno spiffero!!! Post partum Bim Bum Bang! Diario di provincia Ragazza seria conoscerebbe uomo solo max 70enne Fra la terra e il mare, Concert 46 tentativi di lettera a mio figlio Lui e Leila Walking Dad - Nato Sotto il Segno dei Gamberi IO, ovvero come sopravvivere all'epoca del narcisismo Annunziata detta Nancy Love is in the hair Manzoni senza filtro Il piccolo guitto Con le tue labbra senza dirlo Mamma, Piccole tragedie minimali Expat Undeground - I figli se ne devono andare, ma se poi non tornano? Cuttuni e lamé - Trame streuse di una canta storie Telemomò La vita non basta La Nasca Don Chisciotte in Sicilia Tempi maturi Discorso sul Mito Arsura d'amuri Bestie rare Terra di Rosa Primi passi sulla luna Il ritratto della salute Murgia Davide Di Rosolini, Concert Cuoro "Pop up!" I Corteggiatori - Poesie d'amore da Merini a Neruda Un'ora di niente Il mio occhio destro ha un aspetto sinistro Opinioni di un uomo comune Pepe Love Show Groppi d'amore nella scuraglia
Aggiungi ai preferitiVai alle recensioniOspita lo spettacoloVai alla disponibilità degli spettacoli

Phillip Bracken, Concert

"Dal vivo, la sua musica risuona splendida e, se accompagnato da altri colleghi musicisti, le energiche e melanconiche canzoni di Phillip risultano ancora più colorate" - Wojcich Zurek

Share on Facebook

Uno spirito girovago.

La musica di Phillip Bracken abbraccia l'alternative soul, l'indie roots/blues e il folk. Una chitarra guidata da un stile ritmico e ipnotico, completato da una voce evocativa che ti porta galleggiando fino all'etere un momento prima di trascinarti di nuovo nella sporcizia. 

"Se aveste bisogno di un confronto, Ben Harper, Nick Drake, Doug Burr o Josh Garres (sia per la calda voce che per la suggestiva chitarra), potrebbero essere citati. Ma siate certi che non trovereste nessuno degli artisti appena citati ascoltando Phillip Bracken; nessuno di loro, ma un'alta dose di uniche emozioni."

prevnext
prevnext

E' stato a Sidney nel 2008, sotto la guida del locale chitarrista e produttore Peter Northcote, che Bracken ha registrato il suo EP di debutto. La produzione indipendente di Everything Looks Better in Candlelight da subito ha attirato l'attenzione delle radio europee, che lo paragonano a rinomati artsti: da Roy a Ben Harper, da Neil Young a Jeff Buckely, da Nick Drake a David Gray. Fatto abbastanza interessante da attirare Bracken in Europa nel 2012, dove viene presentato all'icona polacca di Ethno Jazz, Jacek Mielcarek. La musica di Phillip Bracken comincia a essere trasmessa da grandi radio internazionali, tra cui la radio polacca Opole, che registra con il cantautore un album live. L'ultima uscita offerta dal chitarrista australiano è Phillip Bracken and the Jacek Mielcarek Ensemble, dove vengono implementati una serie di nuovi strumenti: tabla, dulcimer, oud, pianoforte, banjo e fisarmonica. La musica di Phillip Bracken continua ad oggi in diversi festival e tour solisti (e non) in Germania, Olanda, Italia, Repubblica Ceca, Polonia. 

 

Scrivi la tua recensione

Accedi o Registrati

Voto allo spettacolo