Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più guarda la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. X

TEATRO X CASA

Teatro Per Casa
46 tentativi di lettera a mio figlio
Aggiungi ai preferitiVai alle recensioniPrenota un posto per l'evento

24SABATOFebbraio

Nella casa Casa di Patty &co

Casa Attiva

zona Varano

Castellammare di Stabia (NA)

SPETTACOLO IN ANTEPRIMA
Offerta minima suggerita per questo evento: 12 euro + apericena 8 euro
Come viene calcolato il suggerimento

46 tentativi di lettera a mio figlio

di e con Claudio Morici

Durata 55 minuti

Disponibile in ANTEPRIMA su Teatroxcasa. Debutto ufficiale spettacolo: 30-31 marzo 2018, Teatro Vascello (ROMA)

Share on Facebook

Casa di Patty &co

Città:

Castellammare di Stabia (NA)

Zona:

Varano

Capienza:

35 persone

Orario Apertura:

20:30

Orario Aperitivo:

20:30
Offerto dalla Casa

Orario Spettacolo:

21:00

46 tentativi di lettera a mio figlio

Sinossi spettacolo:

Monologo-reading in anteprima

A metà tra Carlo Verdone e Franz Kafka, un po' se stesso e un po' Queneau, Morici inventa un irresistibile epistolario senza risposte. E ce la mette tutta anche per essere un padre migliore. 

Morici ritrae un padre separato, brizzolato, ultraquarantenne, piegato dal peso del suo bebè nel marsupio "radical" comprato a Roma est. Mentre con una mano cerca parcheggio e con l'altra naviga su Internet in paranoia per i vaccini. Un padre che vorrebbe il posto fisso, ma è costretto a inseguire i suoi sogni d'artista, per non dare il cattivo esempio. Un padre alla continua ricerca di un messaggio, di un senso, di una qualche perla di saggezza che possa trasmettere al suo erede. Ci prova scrivendo ben 46 lettere, una per ogni anno della sua vita, ma... riuscirà a fargli capire perché si è lasciato con la madre? Ci sarà scritto tutto? Si capisce? Suo figlio poi, una volta grande, siamo sicuri che voglia leggere queste lettere?