TEATRO X CASA

Teatro Per Casa
Tempi maturi Play Video
Aggiungi ai preferitiVai alle recensioni

13SABATOAprile

Nella casa Il Teatro sull'Acqua

Casa Esperta

Arona (NO)

Offerta minima suggerita per questo evento: 12 euro.
Come viene calcolato il suggerimento

Tempi maturi

Di Allegra de Mandato con Emanuele Arrigazzi

Durata 50 minuti

Un monologo che racconta una vita. Realtà e finzione che s’intersecano. Il mondo dello sport e la nostra storia contemporanea. La paura di non farcela e le scorciatoie. Una performance in bilico su dei rulli liberi, il rischio di cadere è costante, la metafora si fa carne.

Share on Facebook

Il Teatro sull'Acqua

Città:

Arona (NO)

Capienza:

35 persone

Orario Apertura:

19:00

Orario Aperitivo:

19:00
Condiviso

Orario Spettacolo:

20:30

Tempi maturi

Sinossi spettacolo:

Recitare sulla bicicletta sui rulli liberi richiede sicuramente un esperienza atletica e tecnica pregressa, pedalare sui rulli liberi richiede anche per un atleta di alto livello una grande concentrazione. L'attrito della ruota sul rullo è cosi minima che il manubrio che guida la bicicletta è soggetto a variazioni di direzioni sensibilissime, basta un leggerissimo disequilibrio e la ruota anteriore scende dal rullo e provoca una caduta. Che può essere con conseguenze più o meno pericolose. Quindi la recitazione è si ovviamente scandita dalle intenzioni dettate dal personaggio, ma il ritmo di battuta segue lo sforzo fisico e il fiato e la performance fisica la guida e l'attenzione dello sguardo costantemente sul rullo per non perdere equilibrio costringono l'interpretazione a non essere mai retorica ma il vera e urgente. Non esiste spazio a una recitazione virtuosa se non nel suo essere cosi cruda e sincera. E di conseguenza la scelta di affidarmi al solo suono del rullo e della bicicletta e della voce che in un flusso continuo senza quasi prendere fiato come in una folle corsa a inseguire i pensieri come un animale in gabbia un criceto che gira nella sua ruota.

Le parole inseguono il sudore, la stanchezza e la fatica, ma volano più alte in una storia che cerca di essere umana troppo umana, di raccontare non un eroe, ma solo un uomo, misero, mediocre, che cerca di stare a galla, ma anche combattivo e vivo alla ricerca disperata di una felicità, quell’ossimoro che forse siamo tutti, vogliamo solo essere disperatamente felici.