Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più guarda la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. X

Teatro Per Casa
Teatro Per Casa
Groppi d'amore nella scuraglia Opinioni di un uomo comune Ragazza seria conoscerebbe uomo solo max 70enne Don Chisciotte in Sicilia La vita non basta Pepe Livia Mamma, Piccole tragedie minimali Con le tue labbra senza dirlo Il ritratto della salute Lampedusa è uno spiffero!!! La Nasca Bestie rare Modern Family 1.0 Il piccolo guitto Post partum Bim Bum Bang! Love is in the hair Lui e Leila Phillip Bracken Concert Primi passi sulla luna Diario di provincia Murgia Telemomò 46 tentativi di lettera a mio figlio
Aggiungi ai preferitiVai alle recensioniOspita lo spettacolo

Bestie rare

di e con Angelo Colosimo. Regia Roberto Turchetta

Durata 65 minuti

Un ritratto tragicomico ben strutturato che mette in luce gli aspetti e i paradossi tipici di alcune realtà del meridione, in particolare quella di un paese della Calabria.

Share on Facebook

Semi-Dramma in Lingua Calabra

Il monologo scritto ed interpretato da Angelo Colosimo, per la Regia di Roberto Turchetta, racconta la storia di un bambino che si trova catapultato in una situazione paradossale. Da una semplice marachella dai risvolti tragicomici, emerge alla luce il substrato culturale cinico e spietato di un piccolo paesello della Calabria, pronto a giudicare e condannare senza remore anche se l’ imputato del “tribunale popolare” è poco più di un bambino. Quello che all’inizio può sembrare un semplice gioco “pericoloso” da ragazzini, fatto per ammazzare il tempo, si rivelerà una un gesto calcolato di vendetta. Una vendetta dovuta a soprusi, stupri e storie di pedofilia consumate da un prete, uomo apparentemente virtuoso e rispettato dalla comunità, che servendosi di persone con problemi mentali, adesca bambini per i suoi giochi viziosi.

prevnext
prevnext

Angelo Colosimo Nasce in Calabria a Lamezia Terme il 04/08/1980 intraprendere la carriera universitaria a Bologna frequentando il DAMS cinema, dove si Laurea nel 2008. Dal 2001 inizio a frequentare corsi di Improvvisazione Teatrale con l’associazione Belleville, e inizia a fare le sue prime esperienze con il pubblico. Sempre nella stessa associazione entra a far parte della compagnia del Teatro Ragazzi portando in scena più di 10 spettacoli l’anno. Nel 2007 entra a far parte della scuola attori presso il Teatro Due di Parma che gli permette di lavorare con: Valerio Binasco, Claudio Longhi e Walter Le Moli. Sempre nel 2007 inizia la collaborazione con Francesco Brandi, con quest’ultimo dal 2007 al 2011 porta in scena “Tutta colpa degli uomini” con Margot Sikabonij. Tantissime altre sono state le esperienze in 10 anni di professione. Da E. Sanguineti con “ Storie Naturali”, a F.Mangolini “Il vecchio innamorato”. Nel 2011 scrive e dirige per la città di Bologna “Bologna 150” con F.Mazza e V. FranceschiFranceschi, e lo spettacolo “Dozza un Uomo (al) Comune” . Nel 2012-2014 rappresenta il suo primo testo scritto Bestie Rare Semi-Dramma in lingua Calabra vincitore del concorso “Drammaturgie Sommerse” presso il teatro Valle di Roma. In scena presso il CELCIT di Buenos Aires. Porta in scena sempre nello stesso anno il testo Aspettando Pinocchio scritto diretto ed interpretato. Lavora per Rai1 mattina in famiglia nel 20015. Finalista premio Testori con “L’Agnello di Dio” 2015. Vincitore Premio BRISA con Bestie Rare nel 2016. Partecipa come attore a HTLM (HamleT Last Minut) di Francesco Brandi. 

Bestie rare

Un solo attore. 2,5 metri di profondità per la scena. Alla casa sono richieste delle normali casse da computer

Controlla se lo spettacolo
è compatibile con la tua casa

Ospita questo spettacolo

Scrivi la tua recensione

Accedi o Registrati

Voto allo spettacolo

Rassegna Stampa

Pasquale Vaccaro

30|03|2017

Si ride molto durante la bella e difficile interpretazione di Colosimo, mostrando senza calcare la mano, personaggi entrati nella mitologia del paese, con leggerezza e generosità.

Leggi

Maria Renda

31|01|2014

Suo, del bambino, è il punto di vista: attraverso il suo racconto si dipana una vicenda corale, complessa e ben scritta che affonda in una dimensione da tragedia abilmente stemperata e tradotta in termini quasi favolistici...

Leggi

Vincenzo Lalomia

01|12|2012

Chi sono le bestie rare? [...] sono i personaggi e i ricordi di un passato ormai quasi scomparso; di un ambiente quello del sud vittima spesso dell'omertà e dell'ingiustizia.

Leggi