Teatro Per Casa
Teatro Per CasaVai alla disponibilità degli spettacoli
Lampedusa è uno spiffero!!! Love Show Expat Undeground - I figli se ne devono andare, ma se poi non tornano? Arsura d'amuri Diario di provincia Bestie rare Mamma, Piccole tragedie minimali Cuttuni e lamé - Trame streuse di una canta storie Manzoni senza filtro Il ritratto della salute Groppi d'amore nella scuraglia Annunziata detta Nancy Opinioni di un uomo comune Love is in the hair I Corteggiatori - Poesie d'amore da Merini a Neruda Davide Di Rosolini, Concert Il piccolo guitto Post partum Pepe La Nasca Primi passi sulla luna Lui e Leila Il mio occhio destro ha un aspetto sinistro Ragazza seria conoscerebbe uomo solo max 70enne 46 tentativi di lettera a mio figlio Walking Dad - Nato Sotto il Segno dei Gamberi Make like a Tree, Concert Don Chisciotte in Sicilia Tempi maturi Con le tue labbra senza dirlo La vita non basta Murgia Cuoro "Pop up!" Discorso sul Mito Bim Bum Bang! Telemomò Terra di Rosa IO, ovvero come sopravvivere all'epoca del narcisismo Phillip Bracken, Concert Un'ora di niente Fra la terra e il mare, Concert
Aggiungi ai preferitiVai alle recensioniOspita lo spettacoloVai alla disponibilità degli spettacoli

Bim Bum Bang!

di e con Elena Vanni. Regia Tage Larsen

Durata 60 minuti

Un uomo, il suo potere, la sua creatura. In un passato che non sparisce. La storia di un’ azienda, di una famiglia. Le gloria delle armi e il sorriso di una bambina.

Share on Facebook

Commedia leggera sulla leggerezza delle armi

Un uomo, il suo potere, la sua creatura.
In un passato che non sparisce.
La storia di un’azienda, di una famiglia.
Le gloria delle armi e il sorriso di una bambina.

Un uomo che odora di soldi, luoghi comuni e lati oscuri.
Un uomo che ha perso qualcosa di molto prezioso.
Una pistola, una leggenda, il fascino di un mito locale e mondiale.
Bastano un pollice e un indice per dar vita a un oggetto inequivocabile: bang!
Lui e lei.
Un monologo incrociato. Due punti di vista che si raccontano e corteggiano,
si inseguono e scontrano sino ad arrivare a…

Una storia a tratti grottesca, paradossale.
L’unica via per raccontare la realtà. La realtà è che Brescia è una delle capitali mondiali nella produzione delle armi leggere.
Non mi interessa denunciare alcuna azienda, non mi interessa fare i nomi.
Mi interessa invece fotografare una mentalità, perfettamente riassunta nella frase:
“Se non le faccio io le fa qualcun altro, allora è meglio che le faccia io!”
Una mentalità per la quale nessuno è mai direttamente responsabile, per la quale il mondo va così e l’economia non s’arresta, nella quale siamo tutti coinvolti e, allo stesso tempo, tutti assolti.

Partendo dalle griglie del teatro fisico dell’Odin Teatret ci siamo tuffati in un altro mondo.
Tra racconto, cinema, fumetto, sogno e realtà.

Con il patrocinio dell’Osservatorio permanente sulle armi leggere di Brescia www.opalbrescia.it

prevnext
prevnext

da un’idea di Riccardo Borsoni e Elena Vanni.
di e con Elena Vanni
regia di Tage Larsen.
patrocinato da O.P.A.L.

-Vincitore del Premio alle arti Lidia Petroni, 2010, Brescia.
-Finalista del Bando di drammaturgia contemporanea, ARGOT OFF, Roma.
-Vincitore del Bando Live act. Trento

Bim Bum Bang!

Una sola attrice. 2,5 metri di profondità per la scena. Alla casa è richiesto un tavolo e una sedia.

Controlla se lo spettacolo
è compatibile con la tua casa

Ospita questo spettacolo

Scrivi la tua recensione

Accedi o Registrati

Voto allo spettacolo

Recensioni dello spettacolo

29/08/2018
Eleonora Tosco

Ottimo lavoro

Visto a: Sereia

Il: 19 Lug, 2018

Lei è brava. Brava e capace di inchiodare il pubblico in una sala per un'ora. Incredibile capacità di passare da un personaggio all'altro, di caratterizzarlo senza confondere lo spettatore. Caricature grottesche in grado di strappare un sorriso nella presentazione di una vicenda tragica. Ben fatto!

Voto:

Saluto alla casa: grazie di cuore per l'accoglienza splendida e calorosa

27/11/2016
ANNA DE NUZZO De Nuzzo Anna

Divertimento impegnato.

Visto a: Casa della Gioia

Il: 27 Nov, 2016

Dico semplicemente che mi sono divertita molto, ho riso, ma ho anche sgranato gli occhi con indignata sorpresa per ciò che la storia mi raccontava. Non posso, però, tralasciare di sottolineare quanto mi ha impressionato l'acrobatica recitazione, sì acrobatica, ma senza "pacchianeria", perché le tantissime acrobazie 'sciorinate' sotto gli occhi dello spettatore sono un tutt'uno con la storia la incarnano con elegante sintonia al punto che la recitazione si confonde con la mimica e la danza e la danza diventa recitata: complimenti e BRAVO!

Voto:

Saluto alla casa: Grazie a Paola, cordialissima padrona di casa che con semplice confidenza ha reso piacevolissimo il pre e post spettacolo: grazie!

27/11/2016
mercedes bidetti

Brava Elena!

Visto a: Casa della Gioia

Il: 27 Nov, 2016

Spettacolo surreale in cui Elena dà prova di tutta la sua esperienza e capacità di attrice interpretando il protagonista della storia e i personaggi non protagonisti con grande abilità e una mimica straordinaria. Lo spettacolo è coinvolgente ed è stato molto apprezzato da tutti i presenti.

Voto:

Saluto alla casa: Grazie a Paola dell'ospitalità.

Mostra altre recensioni

Rassegna Stampa

Gioco & giochi

01|11|2010

Una storia dai tratti surreali, grotteschi, che scava nelle contraddizioni delle persone e che vuole essere un monito per tutti noi, per farci aprire gli occhi sull’uso delle armi.

Leggi

Bresciaoggi

21|08|2010

Un giorno mi sono inoltrata lungo una piccola provinciale della mia provincia e, cammina cammina, per incanto mi sono ritrovata in Valtrompia. E a Gardone Valtrompia ho trovato un tesoro: armi, belle armi, tante armi.

Leggi